TuttoStranieri.it Forum

Lavorare in Germania

Lavorare in Germania
« il: 12-03-2009, 09:59:53 »
   
Trascrivo, di seguito, articolo apparso oggi nel sito di \" Cinformi \"

\"\"  TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO CE IN ITALIA
ecco i requisiti per soggiornare per lavoro in Germania

I cittadini stranieri in possesso del permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo in Italia possono andare a soggiornare in Germania senza richiedere nessun visto. Dopo il loro ingresso in Germania devono richiedere però il rilascio del permesso di soggiorno CE tedesco presso l’Ufficio immigrazione di competenza e poi iniziare eventualmente a svolgere un’attività  lavorativa, nelle condizioni di accesso al mercato previste della legge tedesca sul soggiorno. La notizia arriva dal Consolato generale della Repubblica Federale di Germania a Milano, a seguito di un quesito inviato dal Cinformi dopo numerose richieste giunte da cittadini in possesso del permesso di soggiorno CE. Nella risposta offerta al Cinformi, il Consolato precisa anche che la ex carta di soggiorno non viene riconosciuta come permesso di soggiorno CE, che viene introdotto con  il decreto legislativo n.3/2007 dell’8 gennaio 2007.
Riguardo l’accesso al mercato del lavoro tedesco, il Consolato informa che questo è consentito sempre e solo sulla base dei presupposti previsti dall’articolo 18-20 della legge sul soggiorno (AufenthG). Prima del rilascio del permesso di soggiorno non si può svolgere nessun tipo di attività lavorativa. Il permesso che dà diritto a lavorare viene rilasciato solo se l’attività del cittadino straniero non comporta effetti negativi sul mercato del lavoro tedesco, se i dipendenti tedeschi, i cittadini dello spazio Schengen, quelli svizzeri e stranieri che godono degli stessi diritti dei dipendenti tedeschi non sono disponibili per quel tipo di attività lavorativa e infine se lo straniero non viene impiegato con condizioni sfavorevoli in confronto a quelle di un dipendente tedesco. Quindi, per l\'autorizzazione ad un cittadino straniero a lavorare in Germania non è sufficiente dimostrare che un datore di lavoro desidera assumere tale cittadino, ma si devono rispettare le condizioni citate. Eccezioni vengono fatte per gruppi di persone altamente qualificate e per altri casi particolari.
 
© Cinformi News 12/03/2009    \"\"

 
        



 

Avv. Gianfranco Di Siena

Corso Buenos Aires- 45 Milano.
E-mail: Avv.Gianfranco.DiSiena@fastwebnet.it
tel/fax: 02/36728928
cell: 3473313614

Gattina

  • *****
  • 7135
    • Mostra profilo
Lavorare in Germania
« Risposta #1 il: 12-03-2009, 10:04:30 »
buono a sapersi[:)]
Dani

Jack

Lavorare in Germania
« Risposta #2 il: 13-03-2009, 00:14:48 »
Citazione
   
 Il permesso che dà diritto a lavorare viene rilasciato solo se l’attività del cittadino straniero non comporta effetti negativi sul mercato del lavoro tedesco, se i dipendenti tedeschi, i cittadini dello spazio Schengen, quelli svizzeri e stranieri che godono degli stessi diritti dei dipendenti tedeschi non sono disponibili per quel tipo di attività lavorativa e infine se lo straniero non viene impiegato con condizioni sfavorevoli in confronto a quelle di un dipendente tedesco.

Originally posted by Gianfranco Di Siena - 12 March 2009 :  09:59:53


Insomma un muro di berlino posto di fronte all\'idraulico polacco solo che in questo caso l\'idraulico non è polacco ma extracomunitario...
 

FabioB

  • *****
  • 31841
    • Mostra profilo
Lavorare in Germania
« Risposta #3 il: 13-03-2009, 00:24:26 »
questo \"muro di berlino\" è previsto dalla direttiva comunitaria 2003/109/CE e può essere liberamente attuato da tutti gli stati membri vincolati dalla direttiva. Ne abbiamo parlato qui:
http://www.tuttostranieri.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=14373
Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Lavorare in Germania
« Risposta #4 il: 22-10-2010, 12:37:39 »
I lavori più richiesti in Germania sono nel campo della ristorazione, dell\'edilizia o dell\'IT.
Non sono consentiti link non preventivamente autorizzati
 

Lavorare in Germania
« Risposta #5 il: 26-05-2012, 14:24:28 »
Citazione
Citazione
   
 Il permesso che dà diritto a lavorare viene rilasciato solo se l’attività del cittadino straniero non comporta effetti negativi sul mercato del lavoro tedesco, se i dipendenti tedeschi, i cittadini dello spazio Schengen, quelli svizzeri e stranieri che godono degli stessi diritti dei dipendenti tedeschi non sono disponibili per quel tipo di attività lavorativa e infine se lo straniero non viene impiegato con condizioni sfavorevoli in confronto a quelle di un dipendente tedesco.

Originally posted by Gianfranco Di Siena - 12 March 2009 :  09:59:53


Insomma un muro di berlino posto di fronte all\'idraulico polacco solo che in questo caso l\'idraulico non è polacco ma extracomunitario...

Originariamente inviato da Jack - 13 marzo 2009 :  00:14:48

Salve a tutti

Di fronte a questo muro di berlino 3 mesi fa ho sbatuto la testa in una città Tedesca della regione del Baden-wutternberg Mannheim.
- la prima volta ho portato il contratto di lavore, la  carta di soggiorno Ce e il mio passaporto. per chiedere il permesso di lavoro. mi hanno segato (hanno detto nein \"no\")

- la secondo volta ho portato i documenti giusti 1(Zustimmungsverfahren zur Ausländerbeschäftigung) compilati bene........ sapete cosa detto il signore della questura( Ausländerbehörde)?? :<<bene non telo diamo (agenzia del lavoro) uguali perkè é un lavoro di operaio, \"ne abbiamo tanti di operaii in Germania disoccupati. diamo i permessi di lavoro solo a gente qualificata>>................. ho chiesto al signore dicendo: devo aspettare il tasso di disoccupazione 0% per potere lavorare in Germania....????\'\'


1-Zustimmungsverfahren zur Ausländerbeschäftigung
Hinweise für Arbeitgeber und Arbeitnehmer
Die Zustimmung zur Arbeitsaufnahme von Ausländern kann durch die Agentur für Arbeit
nur gegeben werden, wenn Lage und Entwicklung des Arbeitsmarktes dies zulassen; dies
bedeutet, dass zunächst zu prüfen ist, ob bevorrechtigte Arbeitnehmer für die zu besetzende Stelle in Frage kommen.
Bevorrechtigte Arbeitnehmer sind:
• Deutsche Staatsangehörige
• Staatsangehörige eines Mitgliedstaates der Europäischen Union und des
Europäischen Wirtschaftsraumes (EWR), ab 01.05.2004 auch Malta und Zypern
• Schweizer Bürger nach dem Freizügigkeitsabkommen EU - Schweiz
• Ausländer mit unbefristetem Aufenthaltsstatus
Ob die Möglichkeit besteht, die Stelle mit einem bevorrechtigten Arbeitnehmer zu besetzen, kann nur festgestellt werden, wenn Sie der Agentur für Arbeit einen entsprechenden .
Dottore R.A.S

Lavorare in Germania
« Risposta #6 il: 26-05-2012, 14:56:27 »
Citazione
Citazione
Citazione
   
 Il permesso che dà diritto a lavorare viene rilasciato solo se l’attività del cittadino straniero non comporta effetti negativi sul mercato del lavoro tedesco, se i dipendenti tedeschi, i cittadini dello spazio Schengen, quelli svizzeri e stranieri che godono degli stessi diritti dei dipendenti tedeschi non sono disponibili per quel tipo di attività lavorativa e infine se lo straniero non viene impiegato con condizioni sfavorevoli in confronto a quelle di un dipendente tedesco.

Originally posted by Gianfranco Di Siena - 12 March 2009 :  09:59:53


Insomma un muro di berlino posto di fronte all\'idraulico polacco solo che in questo caso l\'idraulico non è polacco ma extracomunitario...

Originariamente inviato da Jack - 13 marzo 2009 :  00:14:48

Salve a tutti

Di fronte a questo muro di berlino 3 mesi fa ho sbatuto la testa in una città Tedesca della regione del Baden-wutternberg Mannheim.
- la prima volta ho portato il contratto di lavore, la  carta di soggiorno Ce e il mio passaporto. per chiedere il permesso di lavoro. mi hanno segato (hanno detto nein \"no\")

- la secondo volta ho portato i documenti giusti 1(Zustimmungsverfahren zur Ausländerbeschäftigung) compilati bene........ sapete cosa detto il signore della questura( Ausländerbehörde)?? :<<bene non telo diamo (agenzia del lavoro) uguali perkè é un lavoro di operaio, \"ne abbiamo tanti di operaii in Germania disoccupati. diamo i permessi di lavoro solo a gente qualificata>>................. ho chiesto al signore dicendo: devo aspettare il tasso di disoccupazione 0% per potere lavorare in Germania....????\'\'


1-Zustimmungsverfahren zur Ausländerbeschäftigung
Hinweise für Arbeitgeber und Arbeitnehmer
Die Zustimmung zur Arbeitsaufnahme von Ausländern kann durch die Agentur für Arbeit
nur gegeben werden, wenn Lage und Entwicklung des Arbeitsmarktes dies zulassen; dies
bedeutet, dass zunächst zu prüfen ist, ob bevorrechtigte Arbeitnehmer für die zu besetzende Stelle in Frage kommen.
Bevorrechtigte Arbeitnehmer sind:
• Deutsche Staatsangehörige
• Staatsangehörige eines Mitgliedstaates der Europäischen Union und des
Europäischen Wirtschaftsraumes (EWR), ab 01.05.2004 auch Malta und Zypern
• Schweizer Bürger nach dem Freizügigkeitsabkommen EU - Schweiz
• Ausländer mit unbefristetem Aufenthaltsstatus
Ob die Möglichkeit besteht, die Stelle mit einem bevorrechtigten Arbeitnehmer zu besetzen, kann nur festgestellt werden, wenn Sie der Agentur für Arbeit einen entsprechenden .

Originariamente inviato da kamsuyannick - 26 maggio 2012 :  14:24:28

Salve a tutti
Sono ritornato in questura con i miei diplomi (Laurea breve, laurea specialista e Master Universitario di II livello) tradotti in Tedesco, Ho spiegato al signore  lo scopo di questo lavoro di operaio (pagarmi il corso di Tedesco  e campare con dignità), in realtà vorrei lavorare nel mio settore come laureato fra 6 o 8 mesi dopo avere imparato il tedesco.............hanno detto di no uguali, mi hanno detto di andare ad  imparare il tedesco in Italia.

Questa é la mia esperienza  di m***a,  di extra-comunitario di m***a ( uomini senza diritti)  :
DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI

Articolo 1
Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.

Articolo 2
1) Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciate nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione.

2) Nessuna distinzione sarà inoltre stabilita sulla base dello statuto politico, giuridico internazionale del paese o del territorio sia indipendente, o sottoposto ad amministrazione fiduciaria o non autonomo, o soggetto a qualsiasi limitazione di sovranità.
Dottore R.A.S

Lavorare in Germania
« Risposta #7 il: 26-05-2012, 15:11:50 »
Citazione
Citazione
Citazione
Citazione
   
 Il permesso che dà diritto a lavorare viene rilasciato solo se l’attività del cittadino straniero non comporta effetti negativi sul mercato del lavoro tedesco, se i dipendenti tedeschi, i cittadini dello spazio Schengen, quelli svizzeri e stranieri che godono degli stessi diritti dei dipendenti tedeschi non sono disponibili per quel tipo di attività lavorativa e infine se lo straniero non viene impiegato con condizioni sfavorevoli in confronto a quelle di un dipendente tedesco.

Originally posted by Gianfranco Di Siena - 12 March 2009 :  09:59:53


Insomma un muro di berlino posto di fronte all\'idraulico polacco solo che in questo caso l\'idraulico non è polacco ma extracomunitario...

Originariamente inviato da Jack - 13 marzo 2009 :  00:14:48

Salve a tutti

Di fronte a questo muro di berlino 3 mesi fa ho sbatuto la testa in una città Tedesca della regione del Baden-wutternberg Mannheim.
- la prima volta ho portato il contratto di lavore, la  carta di soggiorno Ce e il mio passaporto. per chiedere il permesso di lavoro. mi hanno segato (hanno detto nein \"no\")

- la secondo volta ho portato i documenti giusti 1(Zustimmungsverfahren zur Ausländerbeschäftigung) compilati bene........ sapete cosa detto il signore della questura( Ausländerbehörde)?? :<<bene non telo diamo (agenzia del lavoro) uguali perkè é un lavoro di operaio, \"ne abbiamo tanti di operaii in Germania disoccupati. diamo i permessi di lavoro solo a gente qualificata>>................. ho chiesto al signore dicendo: devo aspettare il tasso di disoccupazione 0% per potere lavorare in Germania....????\'\'


1-Zustimmungsverfahren zur Ausländerbeschäftigung
Hinweise für Arbeitgeber und Arbeitnehmer
Die Zustimmung zur Arbeitsaufnahme von Ausländern kann durch die Agentur für Arbeit
nur gegeben werden, wenn Lage und Entwicklung des Arbeitsmarktes dies zulassen; dies
bedeutet, dass zunächst zu prüfen ist, ob bevorrechtigte Arbeitnehmer für die zu besetzende Stelle in Frage kommen.
Bevorrechtigte Arbeitnehmer sind:
• Deutsche Staatsangehörige
• Staatsangehörige eines Mitgliedstaates der Europäischen Union und des
Europäischen Wirtschaftsraumes (EWR), ab 01.05.2004 auch Malta und Zypern
• Schweizer Bürger nach dem Freizügigkeitsabkommen EU - Schweiz
• Ausländer mit unbefristetem Aufenthaltsstatus
Ob die Möglichkeit besteht, die Stelle mit einem bevorrechtigten Arbeitnehmer zu besetzen, kann nur festgestellt werden, wenn Sie der Agentur für Arbeit einen entsprechenden .

Originariamente inviato da kamsuyannick - 26 maggio 2012 :  14:24:28

Salve a tutti
Sono ritornato in questura con i miei diplomi (Laurea breve, laurea specialista e Master Universitario di II livello) tradotti in Tedesco, Ho spiegato al signore  lo scopo di questo lavoro di operaio (pagarmi il corso di Tedesco  e campare con dignità), in realtà vorrei lavorare nel mio settore come laureato fra 6 o 8 mesi dopo avere imparato il tedesco.............hanno detto di no uguali, mi hanno detto di andare ad  imparare il tedesco in Italia.

Questa é la mia esperienza  di m***a,  di extra-comunitario di m***a ( uomini senza diritti)  :
DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI

Articolo 1
Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.

Articolo 2
1) Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciate nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione.

2) Nessuna distinzione sarà inoltre stabilita sulla base dello statuto politico, giuridico internazionale del paese o del territorio sia indipendente, o sottoposto ad amministrazione fiduciaria o non autonomo, o soggetto a qualsiasi limitazione di sovranità.

Originariamente inviato da kamsuyannick - 26 maggio 2012 :  14:56:27

Salve
comunque vorrei salutare qui il patronato Italiano (CNA Epasa) di Mannheim per l\'aiuto. per qui ha la carta di soggiorno CE non andare mai A Mannheim o Stoccarda Nel Baden_wutternebrg per chiedere  il permesso di Lavoro per un lavoro generico da operaio..........non lo danno ha nessuno neanche ai nuovi menbri dell\'UE Rumeni e Bulgari......................................................... se avete domande sono a Milano ad impare il tedesco.
Dottore R.A.S
test

metro

Lavorare in Germania
« Risposta #8 il: 19-08-2012, 02:02:45 »
ciao tutti!! vorrei chiedere KAMASUYANNICK se ha qualche novita sul tedesco? grazie
 

Lavorare in Germania
« Risposta #9 il: 23-01-2014, 18:34:59 »
Salve!Se in caso se uno vorrebe  tornare da Germania ,con la carta di soggiorno ue Italiana precedentemente avuta, cosa succede?Lo stato Italiano da il dirito  di riaverla ,o devi fare per la seconda volta il permesso di soggiorno ?
 

Lavorare in Germania
« Risposta #10 il: 25-01-2014, 19:56:27 »
Se ho ben capito, tu attualmente sei titolare della Carta di soggiorno italiana/ PDS CE l.s. ( vedi art. 9 T.U.I. ) e non  sei titolare di un permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciato da altro Stato membro dell’Unione europea ( ad es. la Germania ) e in corso di validità.
Vediamo cosa può essere successo dopo che sei andato in Germania.
La carta di soggiorno italiana/PDS CE l.s. viene revocato quando: ( vedi art. 9 T.U.I. )
……………………………………………………………………
7. Il permesso di soggiorno di cui al comma 1 è revocato:
  ……………….d) in caso di assenza dal territorio dell’Unione per un periodo di dodici mesi consecutivi;
e) in caso di conferimento di permesso di soggiorno di lungo periodo da parte di altro Stato membro dell’Unione europea, previa comunicazione da parte di quest’ultimo, e comunque in caso di assenza dal territorio dello Stato per un periodo superiore a sei anni.

8. Lo straniero al quale è stato revocato il permesso di soggiorno ai sensi delle lettere d) ed e) del comma 7, può riacquistarlo, con le stesse modalità di cui al presente articolo. In tal caso, il periodo di cui al comma 1, è ridotto a tre anni.

9. Allo straniero, cui sia stato revocato il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo e nei cui confronti non debba essere disposta l’espulsione è rilasciato un permesso di soggiorno per altro tipo in applicazione del presente testo unico.
Conclusioni:
il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo/carta di soggiorno, di cui sei titolare ai sensi dell’ art. 9 T.U.I., cessa di essere valido in Italia:
in caso di assenza dal territorio dell’Unione per un periodo di dodici mesi consecutivi;
 in caso di conferimento di permesso di soggiorno di lungo periodo da parte di altro Stato membro dell’Unione europea, previa comunicazione da parte di quest’ultimo, e comunque in caso di assenza dal territorio dello Stato per un periodo superiore a sei anni.
   
.


Avv. Gianfranco Di Siena

Corso Buenos Aires- 45 Milano.
E-mail: Avv.Gianfranco.DiSiena@fastwebnet.it
tel/fax: 02/36728928
cell: 3473313614

Lavorare in Germania
« Risposta #11 il: 03-02-2015, 13:00:09 »
Buon giorno,

volevo una delucidazione in merito al PDS di lungo periodo UE; in quanto possesore di tale soggiorno , mi è possibile lavorare in tutta Europa senza problemi?????

Grazie in anticipo per la vs. risposta.
« Ultima modifica: 03-02-2015, 13:01:03 da dan83m »
 

Lavorare in Germania
« Risposta #12 il: 06-02-2015, 19:05:49 »

\"\"Con il permesso per soggiornanti di lungo periodo si può lavorare nell\'UE?\"\"

Trasrcivo, di seguito, l\' ottimo artiolo della dr.ssa Maria Elena Arguello, pubblicato in Internet ( sito di \"Stranieri in  Italia\" ) che risponde al tuo quesito

    \"\" Venerdì 18 Luglio 2014 16:45

Buongiorno, mi è stato offerto un contratto di lavoro in Francia. Ho il permesso di soggiorno CE. Posso andare a lavorare nei Paesi UE con questo tipo di soggiorno?

18 luglio 2014 – Ai sensi della Direttiva UE 109 del 2003, gli stranieri in possesso del permesso di soggiorno CE per lungo soggiornante (c.d. carta di soggiorno) possono lavorare e studiare in un altro Stato europeo.

Bisogna tener presente che ogni Stato UE quando applica la suddetta direttiva stabilisce dei requisiti che lo straniero deve rispettare per poter soggiornare nel territorio del Paese interessato. Detto ciò, si consiglia che prima di trasferirsi nello Stato UE d\'interesse, si contatti la rappresentanza diplomatica di quella nazione presente in Italia.

Tra le condizioni richieste dagli Stati UE, ci sono la presenza di un contratto di lavoro, l’iscrizione effettiva ad un corso di studio o formazione oppure la dimostrazione delle risorse economiche necessarie per il soggiorno. Inoltre, molte volte bisogna dimostrare anche la disponibilità di un alloggio e la copertura sanitaria prima di trasferirsi.

Le autorità immigratorio del Paese UE, una volta che la richiesta di soggiorno è stata ammessa, rilasciano un permesso di soggiorno normale per lo svolgimento della relativa attività. Ciò non significa che lo straniero perde il permesso di soggiorno CE rilasciato dall’Italia.

Il permesso di soggiorno CE viene revocato quando lo straniero acquisisce un permesso di soggiorno equivalente in un altro Paese dell’e oppure nel caso di assenze prolungate dal territorio italiano o dal territorio europeo.

 
D.ssa Maria Elena Arguello \"\".

Avv. Gianfranco Di Siena

Corso Buenos Aires- 45 Milano.
E-mail: Avv.Gianfranco.DiSiena@fastwebnet.it
tel/fax: 02/36728928
cell: 3473313614

Lavorare in Germania
« Risposta #13 il: 12-02-2015, 21:23:49 »
Grazie della risposta, ma in questo caso se una persona è assente per lungo tempo dal territorio italiano perchè lavora in uno dei paesi membri dell UE, dovrà far fronte di nuovo alla richiesta di un nuovo permesso di soggiorno italiano??