TuttoStranieri.it Forum

Cittadino Brasiliano entra in italia come turista

Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« il: 02-07-2009, 11:38:01 »
Salve volevo chiedervi delle delucidazioni riguardo i documenti richiesti dalla polizia di frontiera a un cittadino brasiliano con residenza brasiliana che entra in italia per due mesi come turista.
Ho letto vari interventi sull\'argomento tutti discordi,allora sul sito del ministero esteri italiano nella sezione visti ho notato che in questo caso non è richiesto nessun visto,solamente il passaporto in corso di validità e che il soggiorno non può durare per più di 90 giorni.Invece in alcuni interventi letti su vari forum si parla di assicurazione sanitaria e prova di sostentamento per la durata del soggiorno riferendosi alla tabella schengen.Ma tutto ciò non viene elencato dal sito ministero esteri nel mio caso,tutto ciò lo da per altri paesi tipo cuba o rep.dominicana e non per il brasile.Inoltre cambia qualcosa se il cittadino brasiliano entra in europa da lisbona o da roma?Chiedo a voi delucidazioni.
Grazie.
« Ultima modifica: 02-07-2009, 11:40:42 da Massimiliano »
 

FabioB

  • *****
  • 31841
    • Mostra profilo
Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #2 il: 02-07-2009, 12:27:04 »
Fabio ti ringrazio per avermi risposto velocemente ma io non desidero un ping pong di topic dove tra l\'altro non ci sono risposte ma gli stessi dubbi che ho io.Io desidero risposte sicure da parte di persone che hanno già fatto tutto ciò,un brasiliano arriva in italia e la polizia di dogana può respingere se non ha mezzi di sostentamento o assicurazione sanitaria?Controlla il sito del ministero degli esteri e vedrai che non c\'è scritto nulla di tutto ciò poichè è cittadino brasiliano.Cambia paese e vedrai che ci saranno elencati mezzi di sostentamento e assicurazione sanitaria.Non penso che sul sito del ministero degli esteri scrivano una cosa per un\'altra.
Prego chiunque abbia fatto questa esperienza di rispondermi.......Grazie mille.
 

Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #3 il: 02-07-2009, 13:24:42 »
Citazione
Fabio ti ringrazio per avermi risposto velocemente ma io non desidero un ping pong di topic dove tra l\'altro non ci sono risposte ma gli stessi dubbi che ho io.Io desidero risposte sicure da parte di persone che hanno già fatto tutto ciò,un brasiliano arriva in italia e la polizia di dogana può respingere se non ha mezzi di sostentamento o assicurazione sanitaria?Controlla il sito del ministero degli esteri e vedrai che non c\'è scritto nulla di tutto ciò poichè è cittadino brasiliano.Cambia paese e vedrai che ci saranno elencati mezzi di sostentamento e assicurazione sanitaria.Non penso che sul sito del ministero degli esteri scrivano una cosa per un\'altra.
Prego chiunque abbia fatto questa esperienza di rispondermi.......Grazie mille.

Originariamente inviato da Massimiliano - 02 luglio 2009 :  12:27:04


Non per fare la difensora di FabioB ma il sito del ministero non ha bisogno di andarselo a rileggere; tra l\'latro non mi pare che i siti istituzionali ancora oggi siano esaustivi ed aggiornati....
Inoltre, se su un argomento c\'è già un quintale di topic scritti e sviscerati è anche comprensibile che uno ti indichi la strada per andare a rileggerti tutto.
Cmq se vuoi l\'esperienza personale eccotela:
il cittadino brasiliano che entra in Europa per turismo deve dimostrare di avere i soldi per stare qui. Vedi la tabella dei mezzi di sussistenza che è pubblicata dal Ministero (non mi ricordo i numeri della circolare...basta cercarla) Valgono contanti, carte di credito e fidejussioni.
E\' consigliato non obbligatorio che abbia l\'assistenza sanitaria.
Obbligatorio il biglietto a/r e la lettera d\'invito e/o le prenotazioni dell\'albergo se uno va invece in albergo.
Alla frontiera pùò essere un terno al lotto: a Lisbona possono trattarti male come no, a Roma ti possono rompere le scatole come non vederti neanche; a Francoforte potrebbero trattarti come un criminale oppure stenderti il tappeto rosso... Certo è che se hai tutte le condizioni chieste e consigliate è meglio, se succede qualcosa puoi sempre fare causa.
Se entro direttamente in Italia, il timbro sul passaporto vale come dichiarazione di presenza e tu devi fare la dichiarazione di ospitalità; se invece dal brasile atterra prima in un altro stato dell\'UE una volta arrivato in italia dovete andare in questura a fare la dichiarazione di presenza entro 8 gg


 

FabioB

  • *****
  • 31841
    • Mostra profilo
Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #4 il: 02-07-2009, 14:56:27 »
Citazione
Io desidero risposte sicure
Originally posted by Massimiliano - 02 July 2009 :  12:27:04


le risposte sicure le hai leggendoti la legge, il riferimento normativo è il codice frontiere schengen , regolamento 562/2006, che dice tutto quel che si deve avere quando si passa una frontiera schengen esterna, che sia in spagna, in italia o in qualsiasi altro paese schengen, nel link che ti ho indicato c\'è scritto tutto, devi solo leggere.
Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #5 il: 03-07-2009, 01:07:08 »
Ok grazie per le informazioni.
 

Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #6 il: 04-07-2009, 00:49:42 »
Ho un\'altro quesito se in questi due mesi che il mio amico brasiliano può stare qui in italia come turista e senza visto si sposa con una ragazza italiana, al comune chiedono il permesso di soggiorno?Quindi prima di sposarsi deve andare in questura?Mi avevano detto che si può sposare senza permesso di soggiorno e dopo il matrimonio andare direttamente in questura a chiedere la carta di soggiorno.Funziona così o è cambiato qualcosa?Grazie.
 

FabioB

  • *****
  • 31841
    • Mostra profilo
Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #7 il: 04-07-2009, 10:44:36 »
al comune chiederanno a breve un documento che dimostri la regolarità del soggiorno, per il turista è necessaria (se l\'ingresso in area schengen non avviene direttamente in italia) la dichiarazione di presenza fatta in questura entro 8gg dall\'ingresso)
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
test

Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #8 il: 04-07-2009, 12:45:41 »
Grazie Fabio sempre gentile,allora il mio amico entra direttamente in italia e se insieme alla sua ragazza si recano al municipio (entro i 90 giorni) e chiedono di sposarsi non possono chiedere il permesso di soggiorno ma vale il timbro della frontiera sul passaporto?Dopo sposati e con in mano l\'attestato di matrimonio possono andare in questura a chiedere il permesso di soggiorno o la carta di soggiorno?In quanto tempo vengono rilasciati o l\'uno o l\'altro?Ottenuto uno dei due documenti il mio amico quanto tempo può stare fuori dall\'europa senza invalidare il ps o la cs?
 

FabioB

  • *****
  • 31841
    • Mostra profilo
Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #9 il: 04-07-2009, 13:01:49 »
il timbro uniforme schengen rilasciato alla frontiera italiana sostituisce la dichiarazione di presenza che sostituisce a sua volta il permesso di soggiorno, di conseguenza il timbro uniforme schengen rilasciato alla frontiera italiana è a tutti gli effetti un documento di regolare soggiorno (sempre che il soggiorno in area schengen sia non superiore a 90gg a semestre), qui il riferimento normativo:
http://www.tuttostranieri.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=6320

per poter chiedere le pubblicazioni è necessario il nullaosta al matrimonio rilasciato dal consolato brasiliano. vedi qui:
http://www.tuttostranieri.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=13625

dop il matrimonio andranno in questura a chiedere la «Carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell\'Unione» (art. 10 dlgs 30/2007), alcune questure rilasciano invece un permesso di soggiorno di 1 anno, nel primo caso il tempo di rilascio è di max 90gg, nel secondo caso di max 20gg, in entrambi i casi le questure spesso ci mettono molto più tempo.

con cds art. 10 dlgs 30/2007 si può rimanere all\'estero max 6 mesi (art. 10 comma 5 dlgs 30/2007).
con pds si può rimanere all\'estero per un periodo non superiore alla metà della validità del pds, con pds di 1 anno max 6 mesi (art. 13 comma 4 dpr 394/99, regolamento)
Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #10 il: 04-07-2009, 18:21:32 »
Il problema è il seguente:dopo sposati vanno in questura richiedono la cds,la questura emette la cds dopo 2 mesi e lui non si trova in italia perchè deve laurearsi in brasile.Cosa succede?La cds può ritirarla solo l\'interessato?La cds emessa perde la validità dopo sei mesi anche se è per motivi di studio che lui si trova in brasile?
 

FabioB

  • *****
  • 31841
    • Mostra profilo
Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #11 il: 04-07-2009, 18:39:59 »
per studio si può arrivare fino a 12 mesi di assenza, il titolo di soggiorno può essere ritirato solo dall\'interessato.
Ma perchè a questo punto non si sposano DOPO la laurea?
Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #12 il: 05-07-2009, 14:26:26 »
eheheh Fabio bella domanda,anche io gli ho consigliato di sposarsi dopo.....ma al cuore non si comanda.  [:D]
Grazie per i consigli.
 

Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #13 il: 18-03-2010, 02:24:21 »
Per evitare di aprire un nuovo topic, chiedo qui.
Mi sono letta pagine e pagine di thread in questo forum e anche altrove, ma permangono mille dubbi e perplessità quindi penso che faccio prima a porre la domanda direttamente. Ora vi spiego.

Mio zio brasiliano vorrebbe venirci a trovare (sua sorella, ovvero mia madre, è cittadina italiana) e questa sarebbe la sua prima volta in Italia (ma anche all\'estero mi sa). Poichè appunto temiamo per la sua inesperienza, stiamo cercando di capire come assicurarci che entri in Italia senza problemi. Non so quanto starà a casa nostra, forse dai 15 ai 30 giorni presumo, ma la sua prima tappa sarà Roma e quindi starà in hotel e solo dopo prenderà il treno per venire a stare un po\' da noi.
Ha un lavoro e quindi i mezzi di sussistenza ce li ha ma i modelli di lettera d\'invito che trovo su internet parlano sempre di fideiussioni bancarie o altri mezzi che comprovano il sostentamento da parte dell\'invitante. Ma non si può quindi fare una lettera d\'invito dichiarando che ci penserà lo straniero stesso a mantenersi?  E sopratutto, può essere una cosa utile questa lettera d\'invito o in questo caso è carta straccia?
Ho visto anche che sono sempre indirizzate ai consolati/ambasciate ma poichè il cittadino brasiliano non ha bisogno di richiedere il visto per turismo per venire in Italia, a chi si deve indirizzare questa lettera?

Scusate le tante domande ma non ci capisco nulla...
 

Barranqueño

  • Moderatore (anche in www.tuttocolombia.com)
  • *****
  • 2790
    • Mostra profilo
Cittadino Brasiliano entra in italia come turista
« Risposta #14 il: 18-03-2010, 03:23:28 »
Citazione
Per evitare di aprire un nuovo topic, chiedo qui.
Mi sono letta pagine e pagine di thread in questo forum e anche altrove, ma permangono mille dubbi e perplessità quindi penso che faccio prima a porre la domanda direttamente. Ora vi spiego.

Mio zio brasiliano vorrebbe venirci a trovare (sua sorella, ovvero mia madre, è cittadina italiana) e questa sarebbe la sua prima volta in Italia (ma anche all\'estero mi sa). Poichè appunto temiamo per la sua inesperienza, stiamo cercando di capire come assicurarci che entri in Italia senza problemi. Non so quanto starà a casa nostra, forse dai 15 ai 30 giorni presumo, ma la sua prima tappa sarà Roma e quindi starà in hotel e solo dopo prenderà il treno per venire a stare un po\' da noi.
Ha un lavoro e quindi i mezzi di sussistenza ce li ha ma i modelli di lettera d\'invito che trovo su internet parlano sempre di fideiussioni bancarie o altri mezzi che comprovano il sostentamento da parte dell\'invitante. Ma non si può quindi fare una lettera d\'invito dichiarando che ci penserà lo straniero stesso a mantenersi?  E sopratutto, può essere una cosa utile questa lettera d\'invito o in questo caso è carta straccia?
Ho visto anche che sono sempre indirizzate ai consolati/ambasciate ma poichè il cittadino brasiliano non ha bisogno di richiedere il visto per turismo per venire in Italia, a chi si deve indirizzare questa lettera?

Scusate le tante domande ma non ci capisco nulla...

Originally posted by arthuria - 18 March 2010 :  02:24:21


Se non ha la lettera d\'invito serve una prenotazione alberghiera per almeno un paio di notti.La lettera l\'accomodi un pó,togli i riferimenti a visto e fideussioni e la indirizzi alla polizia di frontiera di Fiumicino,se arriva a Roma.
Puó presentare cash e carte di credito,chiaramente con biglietto A/R.