Tutto Stranieri
Tutto Stranieri
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
 All Forums
 Varie
 Quello che non rientra nelle categorie del forum
 Stretta la foglia larga la via: dite la vostra ...
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 4

FabioB
Advanced Member

Seychelles
31841 Posts

Posted - 25 April 2008 :  17:59:41  Show Profile  Reply with Quote
che ho detto la mia...

Riporto da altro topic:

[quote]ti faccio gli auguri per la tua mamma, spero che riuscirete a incontrarvi presto, magari appena riuscite ad andare voi presentatevi in consolato e cercate di chiarire la situazione, vedrete che con la pazienza si ottiene tutto.
Scusami se ti faccio un osservazione perchè io non rappresento niente su questo forum, però non mi pare molto rispettoso da parte tua mettere una frase come "la foglia di coca non è droga" in Italia la coca come è giusto che sia visto che rovina la vita di molte persone è illegale ed è droga che sia allo stato puro o cosidetta trattata, se poi vuoi argomentare la tua posizione in un forum si può anche leggere quello che hai da dire, ma scritto così non mi sembra un bel messaggio per le tante persone che passano su questo forum anche giovani, perchè questo è un forum pubblico. Va bene la libertà individuale, ma bisogna anche rispettare gli altri io sinceramente leggendo un messaggio del genere mi sento offesa.Poi puoi pensare che io sono ignorante, ma io conosco molto bene il sudamerica visto che la mia famiglia ci ha vissuto per molti anni girandolo quasi tutto e so che i contadini per lavorare mangiano le foglie di coca che si trovano anche in vendita al mercato, però nonostante questo per me è droga e rovina e distrugge le famiglie quindi ribadisco che non esiste un argomentazione valira e non mi pare un bel messaggio in un forum del genere.

Originally posted by BubaMara - 25 April 2008 : 10:50:04

[/quote]

[quote]bubamara,carisima... la foglia di coca non é droga..quando ho messo questo slogan non si mi ha pasato per la mente la cocaina.... perche non lo é.. la cocaina e un altra cosa..é un derivato.. si ha satanisato a la foglia di coca.. che rapresenta un elemento importante nelle comunità andine, e cosi importante perche é parte escenciale e parte sacra delle sue tradizione ,delle sue vite..per quello per le famiglie di la e dificile che si rovinono..
la imagine della foglia di coca e stata mal publicitata dall goberno usa.. in usa si consumeno la maggior quantita di cocaina del mondo..non a caso la cocaina l'hanno inventata loro.... ma la cultura andina non ha niente di fare con il consumo di cocaina.. pensare che la coca cola ha quell nome preso del la merevigliosa foglia... ma loro usabano il alcaloide puro ..creando in suoi inizi adizione alle persone.. e per quello che sono uscite al suceso... e adeso non hanno permeso a una comunita colombiana che presento un progetto al stato,,, de una bevanda a base de coca..
adesso la comunita andina specialmente bolivia , vuole mostrare al mondo le sue bonta medicinale, proteica..facendo tutta una empresa con derivati di foglia di coca.. biscotti, bevanda, farina.. ecc ecc.. cosi si ridurebbe notavelmente la elaborazione di cocaina quando il agricultor coltive la coca , per engrandire il suo significato e non sporcarlo con la elbarozione di cocaina... la tisana di foglia di coca é un medicinale naturale che cura tante malessere.
cosa sucede bubba, che usa vuole fare una campagna mondiale per erradicare..extingere.. finire con la foglia di coca.. e serebbe terribile per le comunity andine..perche serebbe come amazare parte della sua cultura..
si puo conoscere il sudamerica e il mondo, la sua geografia..ma la gente e i suoi problemi sociale sono un altra cosa..
non so si e un messagio che puo essere intesso de una altra maniera a quella che io ho voluto..ma si uno e curioso puo cercare per internet per capirci ...o parliammo per telefono
tanta fortuna
atte

abbracci bacci..
cara bubba

Originally posted by ajoplina - 25 April 2008 : 12:17:16

[/quote]

[quote]quello che scrivi in questa maniera può essere interessante e se vuoi approfondirlo in una sezione più adatta all'argomento sarà mio piacere continuare la conversazione, ma quando metti un slogan del genere è più che equivoco perchè non puoi non negare che la cocaina deriva dalle foglie di coca non è che non esiste la relazione. Non è questione di una cattiva pubblicità USA con la coca la gente esce di testa in tutto il mondo e ha rovinato e distrutto famiglie in tutto il mondo. C'è anche chi dice che la cannabis ha effetti medici e non è una vera droga, peccato che è stato provato che ha effetti psichiatrici devastanti e questo non te lo dico perchè l'ho sentito dire, ma perchè lo sto vivendo vicino a me e so quanto sto patendo. Se vuoi ti racconterò anche alcune storie vissute in prima persona che riguardano molto da vicina quello che affermi tu che per me non è corretto, non è questione di vedere sempre un nemico politico, ci sono anche realtà devastanti che non si possono negare, gli effetti della cocaina che deriva dalla foglia di coca non è negabile e forse potrebbe parlare chi ha vissuto sulla propria pelle queste esperienze. Io non sono un esperta degli effetti che può avere la coca senza essere trattata, ma so che anche questa e te lo dico per esperienza ha i suoi effetti negativi non ti posso portare studi scientifici, ma posso portarti la mia vita che vale più della politica USA o degli studi scientifici.

Originally posted by BubaMara - 25 April 2008 : 12:43:02

[/quote]

[quote]Ritengo assolutamente necessario ed urgentissimo che sia cancellata la espressione " "la foglia de coca non é droga". Ed infatti potrebbe essere contestato anche agli amministratori del Forum il reato di istigazione/favoreggiamento a commettere reati/a produrre sostanze stupefacenti proibite.

Originally posted by Gianfranco Di Siena - 25 April 2008 : 16:57:01

[/quote]

[quote]hola Ajo...anche se posso capire cosa può rappresentare la foglia di Coca per le popolazioni Andine..... io sono d'accordo con Bubamara...e Gianfranco di Siena, hanno pienamente ragione.......
tu parli di cultura ....ma ricorda anche ,che per i conquistari spagnoli è servita per tenere in schiavitù gli Incas per farli lavorare nelle miniere d'Argento..... Potosi per esempio
però di questo si potrebbe parlare in altra sezione ....
vedrai che con molta pazienza tua mamita verrà in Italia...
auguri y felicitaciones

Originally posted by fonireto - 25 April 2008 : 17:20:50

[/quote]


Vi Veri Veniversum Vivus Vici

FabioB
Advanced Member

Seychelles
31841 Posts

Posted - 25 April 2008 :  18:06:03  Show Profile  Reply with Quote
Fonte wikipedia

La coca (Erythroxylum coca) è una pianta della famiglia delle Erythroxylaceae originaria delle regioni tropicali centro e nord-occidentali dell'America del Sud. Si tratta di un arbusto o piccolo albero di 4-5 metri d'altezza, con foglie alterne di un verde intenso. I piccoli fiori bianchi producono una drupa rossastra contenente un solo seme.

Classificata in passato all'interno dell'ordine delle Linales, con la più recente classificazione filogenetica viene considerata parte dell'ordine delle Malpighiaceae.

Dalle foglie della pianta della coca si ricava la cocaina, uno stupefacente illegale.

Uso tradizionale

L'uso delle foglie di coca, attraverso la masticazione, è certamente molto antico e risale ad un paio di millenni a.C. Trattandosi di una pianta tropicale il suo uso non era, né lo è oggi, come spesso si crede, relegato solo alle popolazioni andine che, evidentemente, dovevano procurarsela commerciando con le popolazioni delle aree tropicali. Le foglie di coca non erano quindi un bene di largo consumo. Prova di ciò è che anche in epoca incaica, quindi per un paio di secoli prima della conquista spagnola, in un momento di consolidamento territoriale che dava quasi unitarietà al settore occidentale del sudamerica, le foglie di coca rimanevano ad uso quasi esclusivo della teocrazia incaica.

La crescita della produzione e del consumo delle foglie di coca è stata opera degli spagnoli durante i primi decenni della conquista. Nell'uso delle foglie di coca trovarono un ottimo alleato per migliorare la produzione semischiavista nelle miniere di Potosì. Nel corso del XVI sec. la produzione di foglie di coca passerà da 100 tonnellate a più di 1.000, quasi tutte assorbite dalle miniere d'argento di Potosì e dintorni, nell'attuale Bolivia.

Attualità

I principali ed unici produttori mondiali di foglie di coca sono la Colombia, il Perù e la Bolivia.

L'estensione delle coltivazioni è molto variabile, secondo i programmi dei rispettivi governi e l'azione dello sviluppo alternativo alle coltivazioni, con incentivi offerti da vari paesi, e normalmente canalizzati dalle Nazioni Unite, per riconvertire le coltivazioni di coca in prodotti legali. Orientativamente in Colombia si coltivano poco più di 100mila ettari, in Perù attorno a 50 mila e in Bolivia 30mila.

In Colombia le coltivazioni, dopo anni di incremento, si sono, secondo informazioni ufficiali, stabilizzate anche per l'ampio uso delle forze militari e il polemico utilizzo di aerei aspersori di erbicidi molto potenti (glifosato). L'irrorazione aerea ha provocato anche le proteste del governo dell'Ecuador, sia per gli effetti negativi sull'ambiente delle foreste amazzoniche sia per quelli sulle popolazioni [1] e le coltivazioni legali di queste.[2][3] [4] In Perú e, soprattutto in Bolivia, le coltivazioni, dopo alcuni anni di riduzione o stabilizzazione, si stanno reincrementando rapidamente per gli scarsi controlli governativi e spesso, la connivenza con i piccoli trafficanti di stupefacenti delle autoritá locali.[5] [6] [7]

Nonostante il vero stupefacente, la cocaina, si estragga chimicamente attraverso un processo complesso ed utilizzando rilevanti quantitativi di foglie, la foglia stessa di coca è considerata dalle Nazioni Unite uno stupefacente ed il suo uso legale e tradizionale è limitato solo ad alcuni paesi o regioni (tutta la Bolivia, tutto il Perú, il nord dell'Argentina, alcune regioni colombiane, come la Sierra Nevada di Santa Marta, dove è usata solo dalle popolazioni indigene Arhuaco, Kogi e Wiwa)

Va inoltre sottolineato che per l'uso tradizionale del "acullico", cioè del masticare le foglie di coca, o per la fabbricazione di mate o altri prodotti locali, vada destinato attorno al 10% della produzione totale di foglie di coca il cui eccedente, non è mistero per nessuno, viene quindi usato per la fabbricazione di pasta base e, successivamente, di cocaina pura. Nella Coca-Cola si usano foglie di coca, ovviamente depurate dell'alcaloide stupefacente.


Fonte: disinformazione

La Coca Cola mette la foglia in bottiglia
Di Luis A. Gomez* - tratto da “CARTA” 24 febbraio/2 marzo 2005

La Commissione nazionale per lo sviluppo e la vita senza droghe del Perù sostiene che Coca Cola compra migliaia di tonnellate di foglie di coca in Perù e Bolivia.

Questa volta non si tratta dei cocaleros peruviani. Si tratta invece dello zar antidroga del Perù, Nils Ericsson, presidente della Commissione nazionale per lo sviluppo e la vita senza droghe [Devida]. Quest'uomo, che giura che il narcotraffico è “il braccio finanziario del terrorismo” parla spesso a vanvera, ma ogni tanto dice qualcosa d'interessante. Come per esempio quando conferma che la Coca Cola compra foglie di coca in Perù e Bolivia. La storia merita un po' di approfondimento.
Fra le altre cose, Ericsson sostiene di non sapere quanti ettari siano coltivati a coca in Perù e quanti ne siano stati eradicati, ma ultimamente ha deciso di scontrarsi con alcune aziende che producono bevande, e perfino con l'Empresa nacional de coca [Enaco] peruviana, sulla questione dell'industrializzazione della foglia millenaria. Prima si è detto contrario all'industrializzazione, poi ha detto “forse”, e infine ha detto «sì». In meno di due mesi, si è contraddetto diverse volte, fino ad arrivare al punto di dover fare un comunicato ufficiale sul sito web di Devida per negare appunto di essere contrario allo sfruttamento industriale della coca.
Per contraddire questa affermazione, basta ricordare che da poco più di un anno sono comparse in Perù due nuove marche di bevande, Vortex coca energy drink e K-Drink. Sono prodotte da aziende peruviane, sconosciute sia in Perù che altrove, e sono entrambe a base di coca. Tutto legale. A maggio del 2004 è intervenuto l'International narcotics control board [ufficio internazionale di controllo sugli stupefacenti], che ha stabilito che le suddette bevande contenevano alcaloidi. Non è stato chiarito quali [la coca ha ben 16 differenti alcaloidi], ma poiché questa è l'istituzione incaricata di far rispettare la Convenzione di Vienna sugli stupefacenti, siglata nel 1961, Ericsson e Devida hanno cominciato a preoccuparsi.

Eliminare la concorrenza
In effetti, le bevande peruviane contenevano alcaloidi, perciò tanto la Vortex come la K-Drink hanno “ripulito” le proprie formule per eliminarli. Stranamente però Ericsson ne ha deciso ugualmente la sospensione delle vendite. Un fatto piuttosto singolare, visto che era stato proprio lui a negoziare la licenza di una delle due aziende.
Secondo Ricardo Vega Llona, predecessore di Ericsson al comando di Devida, “tutto sembra molto strano e poco ragionevole, a meno che non ci sia dietro una pressione politica, qualcosa del tipo “andiamo a cercare tutto ciò che ha a che fare con la coca e cancelliamolo”. Clara Cogorno, amministratrice delegata della Amadeus corporation, produttrice di Vortex, aggiunge: «Se spariscono le imprese che lavorano legalmente la foglia di coca, i cocaleros non avranno a chi appoggiarsi per evitare la distruzione delle loro coltivazioni». Oltre che essere d'accordo con Vega, Cogorno ha aggiunto che si tratta di un pretesto per far rispettare la politica antidroga degli Stati uniti. La disputa sulle bevande potrebbe arrivare in tribunale, perché le due aziende non hanno alcuna intenzione di mollare.
Il 10 dicembre Ericsson ha pubblicato un editoriale sul quotidiano El Comercio con un titolo suggestivo: “Teorie e bugie sulla foglia di coca”. Nel testo utilizza le parole coca e cocaina come sinonimi, poi afferma che nessun paese comprerebbe prodotti contenenti cocaina”, e che dunque «nessuna industria simile risulterebbe sostenibile e con un futuro economico». «Per l'elaborazione di altri prodotti”, aggiunge, «oltre alla questione della qualità, c'è il fatto che la foglia di coca costa immensamente cara». Probabilmente Ericsson si riferiva al fatto che, con l'aumento delle eradicazioni della coca, il prezzo è salito enormemente. Ma evidentemente il signor Ericsson non conosce le regole della domanda e dell'offerta [se la produzione aumenta, il prezzo cala] oppure, come dicevano Vega e Cogorno, c'è dell'altro?

Il 26 gennaio del 2005 dovrebbe essere una data da ricordare. Quel giorno, infatti, la Devida ha lanciato un comunicato in dieci punti per chiarire la posizione ufficiale sulla questione dello sfruttamento industriale della coca. Al punto 5, nel paragrafo finale, si dice: «La Coca Cola, azienda riconosciuta a livello mondiale per la produzione di bevande gassate, compra dal Perù 115 mila tonnellate di foglia di coca ogni anno e dalla Bolivia 105 mila tonnellate, con le quali produce, senza alcaloidi, 500 milioni di bottiglie al giorno» Avete letto bene. La Coca Cola compra foglie di coca, lo dice il governo peruviano. E questo giochetto le ha fruttato 13 miliardi di dollari di ricavi lordi nello scorso anno. Eppure, nel dicembre del 2002 la rappresentante messicana della multinazionale, Adriana Valladares, aveva detto che “Coca Cola non compra foglie di coca”.

«Non usiamo foglie di coca»
E il 17 dicembre 2002 la portavoce della Coca Cola, Karyn Dest, consultata dal quotidiano messicano El Universal, diceva che «l'impresa non usa cocaina, non è mai stata parte dei nostri ingredienti». Cocaina no, ma foglie di coca sì, secondo il governo del Perù. Se ne potrebbe concludere che la logica dell'eradicazione della coca in Perù abbia dei parametri particolari. Perché se, come sembra, si tratta di eliminare la «coca illegale» e restringere il suo sfruttamento industriale ai prodotti che non contengono alcaloidi [rispettando la Convenzione di Vienna], viene permessa solo la coltivazione per usi tradizionali e quella necessaria a garantire alla Coca Cola il monopolio della produzione delle bevande. E il prezzo proibitivo di cui parla Ericsson? Serve forse a fare sì che solo Coca Cola possa comprare coca ?
Nella cosiddetta «guerra contro le droghe» si dimostra ancora una volta che, tra bugie e mezze verità, c'è molto denaro in ballo. I cocaleros peruviani, che fino ad ora non ne hanno ricavato che morte e repressione, hanno dichiarato "patrimonio culturale" la foglia di coca nella regione di Huánuco.

Bushito, atto secondo
Grandi manovre per garantire un secondo mandato al presidente Alvaro Uribe. Il 30 novembre il Congresso colombiano ha approvato un progetto di legge che consentirebbe la defezione di «Bushito», piccolo Bush, come viene chiamato confidenzialmente il presidente che fa da trincea all'espandersi di governi «fuori controllo» Usa in Sudamerica. Il Plan Colombia, nato come guerra «al narcotraffico» e cambiato in corso d'opera nella più attuale lotta al terrorismo, può finanziare la rielezione di Uribe. L’ambasciatore Usa a Bogotà William Wood ha detto: «Le Farc hanno 40 anni, il mandato presidenziale è di soli 4. Il popolo colombiano ricordi che la tattica delle Farc, di fronte a presidenti fermi e popolari come Uribe, è stata sempre di attenderne la scadenza dei mandato».

* Luis Gómez l’autore di questo articolo, Luis Gómez, è un giornalista boliviano. Scrive corrispondenze peri il quotidiano messicano la Jornada da La Paz ed è una delle firme più autorevoli di Narco News, una rete di reporter di «giornalismo autentico» che si occupa principalmente di «guerra alla droga e democrazia in America latina». Tra i collaboratori dei Narco News Bulletin c'era anche GaryWebb, il giornalista californiano che aveva vinto il Premio Pulitzer per un'inchiesta sui traffici di cocaina della Cia. Luis Gémez, che è da tempo un amico ed estimatore di Carta, ha recentemente scritto il miglior libro uscito in Bolivia sulla «guerra dei gas» a El Alto, la città satellite di La Paz. L’articolo che ci ha inviato è uscito su The Narco News Bulletin il 29 gennaio. Luis annuncia che proseguirà l'inchiesta.

Vi Veri Veniversum Vivus Vici
Go to Top of Page

FabioB
Advanced Member

Seychelles
31841 Posts

Posted - 25 April 2008 :  18:17:23  Show Profile  Reply with Quote
[quote]Ritengo assolutamente necessario ed urgentissimo che sia cancellata la espressione " "la foglia de coca non é droga". Ed infatti potrebbe essere contestato anche agli amministratori del Forum il reato di istigazione/favoreggiamento a commettere reati/a produrre sostanze stupefacenti proibite.
Originally posted by Gianfranco Di Siena - 25 April 2008 : 16:57:01

[/quote]

Non so se la foglia di coca sia inserita nelle tabelle allegate al dpr 309/90 in attesa di approfondimenti seguo il tuo consiglio.

Vi Veri Veniversum Vivus Vici
Go to Top of Page

ajoplina
Average Member

Peru
554 Posts

Posted - 25 April 2008 :  21:51:30  Show Profile  Reply with Quote
caro fonireto... non è che con la foglia di coca gli spagnoli ricattassero o prendessero per crisi d'astinenza gli schiavi indigeni... è che gli lasciavano solo quella da mangiare, visto che sopravvivevano e lavoravano lo stesso (perché la foglia di coca è un eccellente integratore alimentare) e così facendo risparmiavano i costi del cibo... è grazie alla foglia di coca che molti indigeni hanno "potuto" soffrire più a lungo nelle miniere invece di morire di fame...

riguardo alla citazione la foglia stessa di coca è considerata dalle Nazioni Unite uno stupefacente... è ovvio che sotto la pressione del governo USA l'ONU fa e dice (o per lo meno faceva e diceva) qualsiasi cosa...

per chi passasse per La Paz... consiglio di visitare il Museo della Coca...

un ultima cosa... l'alcolismo è un problema mondiale enorme... ma nessuno si sogna di proibire la coltivazione di cereali e frutta che fermentati si usano per la distillazione e produzione di alcool...

postato da agaverme (marito di ajoplina)


DOVE è FABITOB?
Go to Top of Page

FabioB
Advanced Member

Seychelles
31841 Posts

Posted - 26 April 2008 :  00:05:04  Show Profile  Reply with Quote
Io sono completamente d'accordo con ajoplina ed agaverme ma non so se la foglia di coca sia o no legale in Italia, rispetto a questo punto le altre considerazioni sono accessorie.

Vi Veri Veniversum Vivus Vici
Go to Top of Page

ajoplina
Average Member

Peru
554 Posts

Posted - 26 April 2008 :  00:55:22  Show Profile  Reply with Quote
dopo tutto il casino nato da questa discussione non voluta siamo andati a vedere il dpr 309/90 e devo dirti, caro fabio, che sì... la foglia di coca è nell'elenco degli stupefacenti allegato al suddetto decreto... è chiaro che capiamo la tua volontà di rimanere nella legalità e quindi poter non volere che si parli di questo argomento in questo forum... è anche vero che dirsi non d'accordo con una legge dello stato non vuol dire automaticamente infrangerla... con questo è tutto... un saluto e buon lavoro

agaverme y ajo

DOVE è FABITOB?
Go to Top of Page

FabioB
Advanced Member

Seychelles
31841 Posts

Posted - 26 April 2008 :  01:20:54  Show Profile  Reply with Quote
[quote]è anche vero che dirsi non d'accordo con una legge dello stato non vuol dire automaticamente infrangerla...
Originally posted by ajoplina - 26 April 2008 : 00:55:22

[/quote]

Ripeto che sono perfettamente d'accordo, il diritto di critica è sacrosanto, per quanto mi riguarda mi auguro che la legge possa cambiare e/o che determinate sostanze vengano "declassate" e che invece ne vengano proibite altre che sono ad oggi legali...

Vi Veri Veniversum Vivus Vici
Go to Top of Page

fonireto
Average Member

Italy
680 Posts

Posted - 26 April 2008 :  09:15:39  Show Profile  Reply with Quote
[quote]dopo tutto il casino nato da questa discussione non voluta siamo andati a vedere il dpr 309/90 e devo dirti, caro fabio, che sì... la foglia di coca è nell'elenco degli stupefacenti allegato al suddetto decreto... è chiaro che capiamo la tua volontà di rimanere nella legalità e quindi poter non volere che si parli di questo argomento in questo forum... è anche vero che dirsi non d'accordo con una legge dello stato non vuol dire automaticamente infrangerla... con questo è tutto... un saluto e buon lavoro

agaverme y ajo

Originariamente inviato da ajoplina - 26 aprile 2008 :  00:55:22

[/quote]

ciao..... per me è sempre buono discutere e informarsi....e per questo vorrei invitare, chi ne fosse interessato a visitare i molteplici siti internet
che spiegano la cultura Peruana ( uno per esempio Peruresponsabile e molti altri)così si potrà capire meglio ......
saluti
Go to Top of Page

quaster
Average Member

Russia
649 Posts

Posted - 26 April 2008 :  13:13:46  Show Profile  Reply with Quote
caspita, ajoplina,
lanci un sasso e poi nascondi la mano o mandi avanti il tuo marito. complimenti.

la prossima volta che vorrai scrivere qualche altra cosa assai discutibile (e non mi riferisco solamente a questa discussione!) ti consiglio di pensare prima di esprimerti.
noto dai tuoi interventi parecchia superficialità e la voglia di apparire infinitamente buona. questo ti porta fuoristrada con il rischio di offendere i sentimenti di altre persone che ti leggono.


Una società felice è quella dove ci sono meno solidarietà e più diritti.
Go to Top of Page

FabioB
Advanced Member

Seychelles
31841 Posts

Posted - 26 April 2008 :  13:37:56  Show Profile  Reply with Quote
[quote]ti consiglio di pensare prima di esprimerti.
Originally posted by quaster - 26 April 2008 : 13:13:46

[/quote]

Ti consiglio di fare altrettanto allora, non mi sembra proprio che ajoplina abbia avuto intenzione di offendere nessuno, nè tantomeno che abbia voluto lanciare una provocazione.

Vi Veri Veniversum Vivus Vici
Go to Top of Page

ajoplina
Average Member

Peru
554 Posts

Posted - 26 April 2008 :  13:52:10  Show Profile  Reply with Quote
ciao bubamarita.. mi dispiace profonfamente quello che stai atraversando..mi esce il cuore quando soffre un essere umano che è stato preso per i tentacoli delle droge e per la ingiustizia..
rispeto tanto la tua opinione... sono incontra della cocaina e delle droge..non sono consumatrice e non ho vicino (in queste momento) una persona che sta vivendo questa sperienza,che è un problema come tu dici devastante..
mi do la libertà di dirti :che bruciando fino alla ultima foglia di coca il problema non si soluzionarà..penso che queste argomento deve essere parlato e discusso con tutta la sincerità e naturalità del mondo..perchè e un problema importante ..insieme ala fame per combattere ..quando tu hai scritto.."non mi sembra un bel messaggio per le tante persone che passano su questo forum anche giovani" ho pensato.ma si i giovanni avresero abbastanza di informazione sapresero a cosa mi riferisco..... mentre piu si conosce ..più elementi si avrà per combaterlo.. ...parlare informazione informazione informazione..parlare parlare...

il tema dello slogan (che non lo inventato io) e la mia solieradietà con le comunita indigena e un argomento molto profondo complesso e istorico avviene di milleni.....e aveva un altro scopo ..no queste che abbiammo combinato ahuuuia...che non ha relazione stretta con quello che tu vuoi condividere con me.. e che sono pronta per accoglierli.
.
E in il mondo occidentale dove : la foglia di coca, il peyote, marihuana ecc ecc... hanno perso tutta la sua connotazione e il suo valore mistico-spitiruale, naturale e sopratutto religioso con le quale i antichi la usarono..con la cannabbis se fa un tessuto bellisimo ,derivati alimentari..e anche ha la sua parte medicinale...

adesso hanno aperto un mercato pietoso e criminale di loro dove tanta gente muore ... buba penso che tutto preso conscientemente ha degli risultati piu positivi.....e tutto e questione di sapere cosa stai prendendo e perche???... e il cativo e irresponsabile uso con che il uomo occidentale la introdotto (parlo di anni fa, quando fu inventa e venduta tranquilamente come analgesico in le farmacie creando le primi adictions).adesso si vuole responsabilizare a persone inoccenti.. questa e una "opinione" personale ...senza voglia di convincere a qualquno meno di educare...

ma di tutto quore sono pronta a parlare con te.. dal tuo ponto di vista lasciando la mia opinione per altri casi..si vuoi ci possiamo comunicare via internet
tanta buona fortuna..
abbracci
aJOOOJO..

DOVE è FABITOB?

Edited by - ajoplina on 28 April 2008 01:30:12
Go to Top of Page

quaster
Average Member

Russia
649 Posts

Posted - 26 April 2008 :  14:10:28  Show Profile  Reply with Quote
Fabietto, mi riferivo anche alle dichiarazioni di ajoplina (poste sul topic "extracomunitario razzista") dove diceva che non servono nè le leggi nè i confini interstatali, aggiungendo di rispettare anche i coloro che delinquono in quanto avranno le loro ragioni...... scordandosi di quante persone siano state vittime di una cattiveria gratuita, inflitta loro giornalmente per mano dei disonesti. Non mi sembra che vi sia stato mostrato rispetto per queste persone.........




Una società felice è quella dove ci sono meno solidarietà e più diritti.
Go to Top of Page

ajoplina
Average Member

Peru
554 Posts

Posted - 26 April 2008 :  14:11:52  Show Profile  Reply with Quote
ciao quatersitaa.. come vai?.. non posso arrabiarme con quello che mi scribi, anche non posso darte raggione di quello che scribi, perche stando atraverso di un computer e difficile guardarti agli occhi e dirti tutto quello che mi cuore sente....si ti ho ofesso per qualche cosa certamente non era il mio scopo, ho delle altre cosa importante di pensare .tu hai visto qualqosa de bonta in me??..non dire che la mia mama aveva raggione ..lei voleva che fuose religiosa di convento.. .credo nel amore..ma mi piace questionarmi quello che mi circonda... e mi piace tanto el rockanroll ..
ho un altra discussione ma non ti adelanto niente ..perche mi manca confezionarla..
beh che ti dico .. mmmm...
buona fortuna.. e buona giornata...
AJo che e buono per la salute.....

DOVE è FABITOB?
Go to Top of Page

ajoplina
Average Member

Peru
554 Posts

Posted - 26 April 2008 :  14:13:05  Show Profile  Reply with Quote
quaster quella e la tua interpretazione de quello che ho detto..ma non e propio quello che ho scrito non con quella intenzione...

DOVE è FABITOB?

Edited by - ajoplina on 26 April 2008 17:01:28
Go to Top of Page

quaster
Average Member

Russia
649 Posts

Posted - 26 April 2008 :  14:18:10  Show Profile  Reply with Quote
[quote]si ti ho ofesso per qualche cosa certamente non era il mio scopo, ho delle altre cosa importante di pensare[/quote]
non mi hai offesa, tranquilla.

[quote] tu hai visto qualqosa de bonta in me??..non dire che la mia mama aveva raggione ..lei voleva che fuose religiosa di convento..[/quote]

hahaha, mi hai fatto ridere.
buona giornata anche a te.

Una società felice è quella dove ci sono meno solidarietà e più diritti.
Go to Top of Page

ajoplina
Average Member

Peru
554 Posts

Posted - 26 April 2008 :  14:21:40  Show Profile  Reply with Quote

ti piace mangiare???..
ami tanto e come vedo che sei russa.. mi dai una recetina del tuo paese..??...
grazie infinite

DOVE è FABITOB?
Go to Top of Page

quaster
Average Member

Russia
649 Posts

Posted - 26 April 2008 :  14:27:31  Show Profile  Reply with Quote
sò che ti sembrerà strano, ma io adoro e preparo la cucina italiana. e devo anche dire di essere brava. la cucina russa non è tanto buona, sai, è piena di grassi di origine animale.
non conosco quella peruviana, ma scommetto che nemmeno tu sarai rimasta indifferente al modo di mangiare meditarraneo.

Una società felice è quella dove ci sono meno solidarietà e più diritti.
Go to Top of Page

fonireto
Average Member

Italy
680 Posts

Posted - 26 April 2008 :  14:50:16  Show Profile  Reply with Quote
la cucina Peruana ...purtroppo non è conosciuta ,ma ti posso assicurare che è molto buona....sopratutto, per me!! il pesce ....lo ceviche è eccezzionale ....
saluti
Go to Top of Page

ajoplina
Average Member

Peru
554 Posts

Posted - 28 April 2008 :  21:39:43  Show Profile  Reply with Quote
Dopo un anno y mezzo in italia siamo tornati in Peru..il mio palato ubriaco del mangiare mediterraneo,specialmente romagnolo....non si ha fatto sentire al primo piatto peruviano che mi hanno messo da fronte.....ha sentito qualcosa di strano... mi sono resa conto.. ho detto cheee????...capisco,e duro essere indiferente alle piadine, a tutti insaccati salamitos, prosciutitos..ecc..le paste ripiene wwoouu..ma, dopo si ha sistemato, ha ricordato che quasi 30 anni ha mangiato quel cibo condito e pieno de festa...
In Peru esistono 3 regione e ogni una ha il suo cibo.. la cucina de la costa (cucina criolla y del sud).. quella de la montagna o cucina andina, e la di la foresta tropical detta cucina amazonica...
Ma in questi tempo si ha sviluppato molto velocemente una cucina chiamata cucina Novoandina,usa i prodotti andini come la QUINOA ( la vendono qui in italia..)e per te quaster si non ti piace la carne, e una pianta,cereale, che ha tante proteine fibre e minerale...fu un alimento sacro per il inka.. . la Maca (cugineta con la pata).. la Kiwicha.il tarwi...ecc eccce la centenia di varieta di patate.. (buonnneeee)..... per fare una cucina che usa ,quasi tutti i prodotti delle altri piatti e fa delle variazione..sempre dando quel gustoso sapore speciale andino ,nuovo..in questa cucina la farina di coca e anche la foglia usata come condimento speciale ha un luogo importante.. .. El Cheff peruviano Gaston Acurio peruviano a detto:

"Sono pasatti ormai 100 anni da che un estatunidense trovo nella foglia di coca una oportunità per creare una di le marche piu famose del mondo.Possiamo trovare altri usi legali per la foglia di coca..Sarà il inizio di una nuova era nelle ande"

"E una foglia nutritiva con rico sapore che puo essere usata per condire :gamberi, granchi, moluschie quasi qualsiasi cosa con la che uno cucina"

Cosi la foglia di coca non avra piu quell significato che aveva per il inka o per li Chamani (ciamani)..Ma prendera un nuovo significato positivo... e queste uso dignificara il suo nome , alle comunita andine e sopratutto sara un grande benefizio lavorativo per i agricoltori poveri degli ande...

AjooJOOO




DOVE è FABITOB?

Edited by - ajoplina on 28 April 2008 21:42:41
Go to Top of Page

BubaMara
Senior Member

Italy
2760 Posts

Posted - 29 April 2008 :  01:39:38  Show Profile  Reply with Quote
Come avevo premesso mi fa piacere continuare l'argomento in un modo più appropriato, cara ajoplina trovo le tue argomentazioni comunque interessanti e degne di essere approfondite quello che contestavo era lo slogan perchè anche secondo la legge italiana la foglia di coca è considerata droga e quando si parla di un argomento così serio a me fa male che venga preso in leggerezza perchè ritengo che anche l'informazione e l'immagine che diamo come singolo è importante per chi ci sta intorno. Capisco anche le tue difficoltà di espressione nella lingua italiana, difficoltà di espressione che spero che con il tempo migliorerai perchè trovo i tuoi interventi sempre molto interessati e che anche se non condivido non vuol dire che non mi facciano imparare e riflettere su qualcosa.
Io non sono un'esperta scientifica e per la mia piccola esperienza considero la foglia di coca anche non trattata droga e comunque la sua produzione porta alla produzione di cocaina che si sta divulgando sempre più nella nostra società con effetti devastanti. E' molto interessante quello che tu dici che la foglia di coca non trattata può essere usata anche per altri scopi, ma che non faccia male con un consumo in quantità elevate quali riscontri hai trovato? Io so per esperienza diretta (non su di me perchè magari si è mal capito ma non ho mai avuto problemi di dipendenze da droga grazie a Dio) che la foglia di coca anche non trattata comunque crea dipendenza fisica, non so quali effetti ha poi nella psiche e nel corpo, ma ti posso portare l'esperienza di una persona che ha cominciato con le foglie di coca non trattate diventandone "Schiavo" e poi è passata all'uso di cocaina trattata, gli effetti in questo caso sono stati devastanti. Io mi chiedo anche ammesso che la foglia di coca si può usare per altri usi non dannosi, non potrai non pensare che comunque non proibendone la coltivazione non venga utilizzata anche per altri scopi, quanto vale la pena battersi perchè non venga proibita? Io non conosco così bene la situazione andina, ma non sarà mai più efficace battersi per creare delle colture alternative per la sopravvivenza di questo popolo? O tu che conosci sicuramente meglio il territorio ritieni che questo non sia possibile? La coltivazione della coca è veramente l'unica strada possibile?
Non tutti gli elementi culturali devono essere per forza positivi perchè appartengono all'identità di un popolo altrimenti dovremmo anche appoggiare e giustificare per fare qualche esempio l'infibulazione o la lapidazione o la violenza sulle donne solo perchè fa parte di alcune culture.

L'unica razza che conosco è quella umana
Go to Top of Page

opunzia
Advanced Member

Italy
4601 Posts

Posted - 29 April 2008 :  09:00:50  Show Profile  Reply with Quote
ajoplinitaaaaaa perche' non ci posti un po' di ricette peruviane nel topic "ricette del sud america"???? dai dai dai sono curiosa di cucinare la quinoa
io l'ho trovata in un negozio di prodotti equo-solidali.
Go to Top of Page
Page: of 4 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Tutto Stranieri © Tutto Stranieri Go To Top Of Page
Pagina elaborata in 0.16 secondi. Snitz Forums 2000