Tutto Stranieri
Tutto Stranieri
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
 All Forums
 Le normative
 La cittadinanza italiana
 Cambio cognome dopo acquisizione cittadinanza
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 4

giova1
Starting Member

Italy
36 Posts

Posted - 14 October 2011 :  10:51:04  Show Profile  Reply with Quote
Mia moglie è diventata cittadina italiana ad aprile,in Moldavia era sposata e poi divorziata quindi con la cittadinanza ha cambiato cognome.Ora le scade il passaporto moldavo, deve abìndare in moldavia x rifarlo deve farlo col nuovo cognome?Avendo avuto una figlia in Moldavia sul certificato di nascita della figlia risulta il vecchio cognome va cambiato anche quello?Queste variazioni si fanno allo stato civile a Chisinau? Grazie ciao a tutti
Go to Top of Page

polita 10
Starting Member

Poland
15 Posts

Posted - 19 October 2011 :  20:44:55  Show Profile  Reply with Quote
[quote]Nel topic vicino
http://www.tuttostranieri.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=23302
ho descritto come far mantenere il cognome originario,
si fa in Tribunale, non costa nulla, entro 1-2 mesi la cosa e' fatta.
Cosi' si evita di cambiare tanti documenti (codice fiscale, docs bancari, la patente ecc.), e si rimane con i due cognomi uguali nei casi di doppia cittadinanza.


Originariamente inviato da faferum - 11 marzo 2011 :  02:04:14

[/quote]
Proprio ieri ho fatto la domanda per mantenere cognome del marito!
Ho usato fac simile che ho trovato nel topic (vedi sopra)
La domanda bisogna fare nella prefettura più vicina!
Oltre la domanda bisognia anche portare:
certificato contestuale di residenza,cittadinanza e stato di famiglia,
-eventuale documentazione utile a sostenere le motivazioni della richiesta
-marca da bollo da 14,62
...e ATTENZIONE:
Atto di assenso del marito
Go to Top of Page

astrablu
Junior Member

Italy
176 Posts

Posted - 19 October 2011 :  22:25:08  Show Profile  Reply with Quote
[quote]Mia moglie è diventata cittadina italiana ad aprile,in Moldavia era sposata e poi divorziata quindi con la cittadinanza ha cambiato cognome.Ora le scade il passaporto moldavo, deve abìndare in moldavia x rifarlo deve farlo col nuovo cognome?Avendo avuto una figlia in Moldavia sul certificato di nascita della figlia risulta il vecchio cognome va cambiato anche quello?Queste variazioni si fanno allo stato civile a Chisinau? Grazie ciao a tutti

Originally posted by giova1 - 14 October 2011 :  10:51:04

[/quote]

Se la moglie ha preso il cognome da nubile in Italia può chiedere il passaporto moldavo con lo stesso cognome(come in Italia. Non so per quale motivo deve rinnovarlo se ha la cittadinanza italiana, quindi anche il passaporto.
La figlia porta il cognome del padre naturale con le generalità del padre e della madre.
Avendo il certificato di divorzio non c'è bisogno de cambiare il certificato di nascita a causa del cognome. Ma se ritorna anche in Moldavia al vecchio cognome deve cambiare anche il certificato di nascita. In caso contrario si rilascia l'AVIZ di cambio cognome.
Se ritorna al cognome da nubile deve richiedere all'Ufficio di Stato Civile l'Estratti di nascita suo e di sua figlia su modello internazionale già corretti valide in Italia senza traduzioni ed apostille.
1.Se alla Sua moglie piace il cognome da nubile, può richiedere anche in Moldavia il cambio.
2.Se piace di più il cognome del ex marito può richiederlo qui in Italia di ritornare al vecchio cognome, approvano al 100% ultimamente.
3.La Sua moglie può avere 2 generalità, ogni una nel paese di cittadinanza, in questo caso Italia e Moldavia. Le più recenti norme internazionale non impediscono doppia o tripla generalità, ma non nello stesso paese. Attenzione! La Moldavia non permette l'identificazione della stessa persona con 2 cognomi.
Go to Top of Page

giova1
Starting Member

Italy
36 Posts

Posted - 22 October 2011 :  21:57:28  Show Profile  Reply with Quote
Grazie mille.tutto chiaro xò non capisco cosa intende che la moldavia non permette l'identificazione della stessa persona con 2 cognomi
grazie ancora
Go to Top of Page

astrablu
Junior Member

Italy
176 Posts

Posted - 23 October 2011 :  09:09:35  Show Profile  Reply with Quote
Se si va in Moldavia con 2 passaporti italiano con un cognome ed moldavo con un altro cognome e alla frontiera si identifica con il passaporto italiano, ma chiedono anche il passaporto moldavo, succede molto spesso o sempre, poi vedono i 2 cognomi diversi su 2 diversi passaporti, allora la persona è denunciata per doppia identità.

Può succedere anche in Italia, ma in Italia non richiedono mai il secondo documento ed è a norma di legge al momento dell'acquisto della cittadinanza.

In caso che è richiesto il passaporto la persona può dire che non c'è l'ha quello moldavo.
Possono perquisirla e trovarlo, ed è ancora peggio. In ogni caso può usare solo un passaporto e iniziare la procedura di cambio cognome sul posto in Moldavia, che dura pochi giorni "Restituzione del cognome originale di nascita", oppure riprenderlo in Italia quello acquisito dopo il primo matrimonio, che dura qualche anno.


È successo con il vicepresidente del Parlamento moldavo Plahotniuc.
Magari avevi letto qualche cosa od anche la tua moglie...
Avendo la doppia cittadinanza rumena e moldava ha iniziato la procedura di cambio cognome in Romania. Il cognome è di origine ucraino-russa ed avendo un figlio che studia in Romania voleva cambiare il cognome originale in un altro cognome, sembrerebbe della sua nonna materna. Quindi, hanno saputo in MD, per poi polemizzare per illegittimità della procedura... bla-bla-bla. Ho letto come un giurista spiegava la norma prevista in Moldavia. Quindi, prima si deve iniziare cambio cognome nel paese d'origine, per poi cambiarlo nello stato della cittadinanza acquisita.
Questa norma non esiste in UE.

Edited by - astrablu on 23 October 2011 09:21:59
Go to Top of Page

nik1
Junior Member

Aruba
421 Posts

Posted - 23 October 2011 :  15:27:23  Show Profile  Reply with Quote
[quote][quote]Nel topic vicino
http://www.tuttostranieri.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=23302
ho descritto come far mantenere il cognome originario,
si fa in Tribunale, non costa nulla, entro 1-2 mesi la cosa e' fatta.
Cosi' si evita di cambiare tanti documenti (codice fiscale, docs bancari, la patente ecc.), e si rimane con i due cognomi uguali nei casi di doppia cittadinanza.


Originariamente inviato da faferum - 11 marzo 2011 :  02:04:14

[/quote]
Proprio ieri ho fatto la domanda per mantenere cognome del marito!
Ho usato fac simile che ho trovato nel topic (vedi sopra)
La domanda bisogna fare nella prefettura più vicina!
Oltre la domanda bisognia anche portare:
certificato contestuale di residenza,cittadinanza e stato di famiglia,
-eventuale documentazione utile a sostenere le motivazioni della richiesta
-marca da bollo da 14,62
...e ATTENZIONE:
Atto di assenso del marito


Originally posted by polita 10 - 19 October 2011 :  20:44:55

[/quote]

attenzione alle info la prefettura è competente solo per cambio cognome per gravi motivi.
Meglio se chiedi in tribunale per molti tribunali questa è cosa nuova
io ho trovato una funzionaria molto inteligente che mi ha detto di non sapere nulla di questa istanza ma che si sarebbe informata,chiedendomi fac simile istanza di questo forum

avevo chiesto alla prefettura che mi aveva indirizzato al loro ufficio di cambio cognome,ma puo' essere non giusto,anche se ogni provincia ha le sue flessibilità.

ho notizia da verificare,
che prefettura di Pistoia UFF.cittadinanza se presenti anche certificato di cambio volontario di cognome apostillato ecc..
ovvero quando al momento del divorzio accetti volontariamente di restare con il cognome del tuo ex e quindi decidi di cambiare cognome
e' riuscita ad avere cittadinanza italiana con cognome ex marito e non di nascita,ripeto che mi è stato confermato ma da verificare.
anche se mi sembra logico,cambio cognome in estero porto il certificato apostillato che Rossi Maria alla nascita è adesso Verdi Maria.
ma sarebbe credo caso unico in Italia.

P.S.
non ho ancora fatto la pratica ma non vedo cosa centri l'assenso dell'ex marito,attenzione che spesso le conoscenze sono varie negli uffici della pubblica amministrazione

Edited by - nik1 on 23 October 2011 15:30:28
Go to Top of Page

astrablu
Junior Member

Italy
176 Posts

Posted - 23 October 2011 :  18:16:45  Show Profile  Reply with Quote
Purtroppo, chi ha fatto il giuramento, successivamente carta d'identità ormai ha accettato il cambio cognome in automatico, invece prima del giuramento, si deve dichiarare di voler rimanere con il cognome che l'aveva nel passaporto straniero. Una procedura che ultimamente il Ministero accetta subito senza alcun tribunale.
In questo caso, ormai si ricomincia da capo, ma accettabile, che può durare 1-2 anni, ma anche meno, visto che sono più stranieri che vogliono mantenere il cognome dell'ex marito, per non tribolare e spendere denaro.
Saluti

Edited by - astrablu on 23 October 2011 18:18:18
Go to Top of Page

polita 10
Starting Member

Poland
15 Posts

Posted - 24 October 2011 :  23:21:59  Show Profile  Reply with Quote
[quote]

P.S.
non ho ancora fatto la pratica ma non vedo cosa centri l'assenso dell'ex marito,attenzione che spesso le conoscenze sono varie negli uffici della pubblica amministrazione

Originariamente inviato da nik1 - 23 ottobre 2011 :  15:27:23

[/quote]
L'assenso del marito(non ex) è un male minore perche inizialmente mi hanno chiesto assenso di tutti fratelli suoi e di miei parenti a tornare al cognome del marito
In quel momento pensavo di svenire dallo shock!
Era una cosa incredibile perchè per 20 portavo questo cognome senza permesso dei parenti!
Comunque,dopo una lunga chiachierata e una telefonata (a qualcuno di sopra)si è deciso di portare consenso del marito;
In Polonia quando mi sposavo,firmavo che dopo matrimonio portero questo cognome ,invece in Italia la donna dopo matrimonio porta sempre cognome paterno quindi in qesto caso marito deve consentire
[quote]Purtroppo, chi ha fatto il giuramento, successivamente carta d'identità ormai ha accettato il cambio cognome in automatico, invece prima del giuramento, si deve dichiarare di voler rimanere con il cognome che l'aveva nel passaporto straniero[/quote]
Il decreto è già arrivato con il cognome da nubile,quindi non potevo fare niente prima...anchè quando fatto la domanda per la cittadinanza (2008) mi hanno informato che devo tornare al cognome paterno!
Go to Top of Page

astrablu
Junior Member

Italy
176 Posts

Posted - 25 October 2011 :  12:50:28  Show Profile  Reply with Quote
Sono in contatto con l'Ufficio Cambio nomi e cognomi di Milano, anzi è di Monza, ma tutto si procede tramite Milano. Ho avuto la conferma dalla persona che si occupa. Si, il Ministero dell'Interno accetta le domande chi vuole mantenere il proprio cognome acquisito successivamente alla nascita. Nel 2008 il problema non persisteva come oggi, ma ultimamente è ben accettata. Si fa il perfezionamento del decreto prima del giuramento, si fa in Prefettura al momento che hanno notificato il decreto.
Chi e di Milano o Monza e Brianza non può dire che non è cosi.
Sto portando avanti una pratica per un motivo diverso, ma la certezza è al 100%.
Ho parlato nel mese di agosto con la funzionaria.
Credo che si deve informare molto bene proprio all'Ufficio Cambio nome e cognome.
Go to Top of Page

nik1
Junior Member

Aruba
421 Posts

Posted - 10 November 2011 :  13:12:54  Show Profile  Reply with Quote
[quote]Sono in contatto con l'Ufficio Cambio nomi e cognomi di Milano, anzi è di Monza, ma tutto si procede tramite Milano. Ho avuto la conferma dalla persona che si occupa. Si, il Ministero dell'Interno accetta le domande chi vuole mantenere il proprio cognome acquisito successivamente alla nascita. Nel 2008 il problema non persisteva come oggi, ma ultimamente è ben accettata. Si fa il perfezionamento del decreto prima del giuramento, si fa in Prefettura al momento che hanno notificato il decreto.[/quote]

l'ufficio cambio cognomi della prefettura della mia provincia
non è a conoscenza di questa prassi visto che non esistono circolari o leggi in merito allo specifico ovvero cognome diverso da quello di nascita e il suo mantenimento dopo decreto cittadinanza.(vedi sopra)
quindi mi ha informato che i passi da fare sono questi:

GIURAMENTO
DOMANDA COME NORMALE CITTADINO ITALIANO
ATTESA RISPOSTA DAL MINISTERO INTERNI 1 ANNO E MEZZO 2 ANNI.

questo per domanda ufficio cambio cognomi Prefettura
su casi e deroghe locali non posso dire nulla

Go to Top of Page

INikita
Starting Member

Italy
3 Posts

Posted - 23 December 2011 :  17:05:19  Show Profile  Reply with Quote
Salve avrei una domanda un po’ particolare da farvi: la mia situazione è questa: la mia cittadinanza più o meno sta per uscire, e quindi mi sa che dovrò cambiare cognome (ho ben 3 di cognome essendo 1 della madre e 2 di mio padre), però io sono una studentessa universitaria al secondo anno e quindi ho dato parecchi esami, però le ricevute degli esami sono ovviamente a nome mio (quello con 3 cognomi), il mio dubbio è questo: quando lo Stato Italiano cambia il cognome agli stranieri per motivo cittadinanza, gli enti, in questo caso l’università deve accettare questo cambio giusto? Nel senso che non è che mi buttano fuori oppure mi fanno rifare gli esami (solo al pensiero svengo). Scusa se lo chiedo a voi ma in segreteria per telefono non mi rispondono e le file sono sempre kilometriche quindi non riesco mai a chiarire questa cosa.

Un’altra cosa: vorrei ringraziare la vostra iniziativa di inserire tutti quei moduli per le diffide, io questo mese ho utilizzato uno dei moduli e li ho inviati via raccomandata e in 2 settimane le cose si sono mosse finalmente, quindi grazie di cuore.
Auguri di un buon Natale e anno nuovo.
Go to Top of Page

Action
Moderatrice esperta in problematiche fiscali

Italy
1406 Posts

Posted - 23 December 2011 :  19:27:30  Show Profile  Reply with Quote
[quote]Salve avrei una domanda un po’ particolare da farvi: la mia situazione è questa: la mia cittadinanza più o meno sta per uscire, e quindi mi sa che dovrò cambiare cognome (ho ben 3 di cognome essendo 1 della madre e 2 di mio padre), però io sono una studentessa universitaria al secondo anno e quindi ho dato parecchi esami, però le ricevute degli esami sono ovviamente a nome mio (quello con 3 cognomi), il mio dubbio è questo: quando lo Stato Italiano cambia il cognome agli stranieri per motivo cittadinanza, gli enti, in questo caso l’università deve accettare questo cambio giusto? Nel senso che non è che mi buttano fuori oppure mi fanno rifare gli esami (solo al pensiero svengo). Scusa se lo chiedo a voi ma in segreteria per telefono non mi rispondono e le file sono sempre kilometriche quindi non riesco mai a chiarire questa cosa.

Un’altra cosa: vorrei ringraziare la vostra iniziativa di inserire tutti quei moduli per le diffide, io questo mese ho utilizzato uno dei moduli e li ho inviati via raccomandata e in 2 settimane le cose si sono mosse finalmente, quindi grazie di cuore.
Auguri di un buon Natale e anno nuovo.


Originariamente inviato da INikita - 23 dicembre 2011 :  17:05:19

[/quote]

Basta presentarsi in segreteria con il documento vecchio e poi quello nuovo.Loro ti fanno compilare un autocertificazione che sei la stessa persona e non perdi nessun esame.Tutti gli altri esami e il certificato di laurea presenterano poi il nome cambiato.
Go to Top of Page

Vilnius
Starting Member

Italy
1 Posts

Posted - 01 February 2012 :  19:05:11  Show Profile  Reply with Quote
[quote][quote]Nel topic vicino
http://www.tuttostranieri.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=23302
ho descritto come far mantenere il cognome originario,
si fa in Tribunale, non costa nulla, entro 1-2 mesi la cosa e' fatta.
Cosi' si evita di cambiare tanti documenti (codice fiscale, docs bancari, la patente ecc.), e si rimane con i due cognomi uguali nei casi di doppia cittadinanza.


Originariamente inviato da faferum - 11 marzo 2011 :  02:04:14

[/quote]
Proprio ieri ho fatto la domanda per mantenere cognome del marito!
Ho usato fac simile che ho trovato nel topic (vedi sopra)
La domanda bisogna fare nella prefettura più vicina!
Oltre la domanda bisognia anche portare:
certificato contestuale di residenza,cittadinanza e stato di famiglia,
-eventuale documentazione utile a sostenere le motivazioni della richiesta
-marca da bollo da 14,62
...e ATTENZIONE:
Atto di assenso del marito


Originariamente inviato da polita 10 - 19 ottobre 2011 :  20:44:55

[/quote]


Ciao a tutti,

Mia moglie di nazionalità armena ha appena giurato e quindi da oggi ha ripreso il precedente cognome. Volevo provare la via del Tribunale ma non ho ancora trovato qualcuno che confermasse che ha provato ed è andata bene. C'è qualcuno che ha avuto soddisfazione? E con quali documenti si è presentato? Intendo: Carta d'Identità pre decreto o con nuovo cognome? E il passaporto quello armeno o ha già fatto quello italiano (in questo caso la spesa comincia a diventare rilevante, se poi lo si vuole rifare)?
Go to Top of Page

Action
Moderatrice esperta in problematiche fiscali

Italy
1406 Posts

Posted - 27 February 2012 :  12:51:57  Show Profile  Reply with Quote
Le ultime news:
Notizie
Stato civile
25.02.2012
Stato civile, prefetto unica autorità decisionale
Lo ha stabilito il Consiglio dei ministri nella seduta che si è svolta a palazzo Chigi. Previste anche modifiche per il cambio di cognome

Su proposta del Presidente Monti e dei ministri dell'Interno, della Pubblica amministrazione e semplificazione e della Giustizia sono state introdotte nel corso del Consiglio dei ministri che si è svolto ieri a palazzo Chigi nuove modifiche allo stato civile.

Se in passato le domande dei cittadini venivano presentate alle prefetture, ma poi il provvedimento finale era adottato dal ministero dell’interno, da ieri il prefetto diventa l’unica autorità decisionale. Si prevedono risparmi consistenti in termini di tempo per i cittadini e incrementi di efficienza per l’amministrazione.

I cambiamenti riguardano in particolare il cambio di cognome. Le tipologie previste sono tre:

-Chiunque potrà chiedere di aggiungere il cognome materno a quello paterno. Il numero di questo tipo di domande è in costante aumento, oltre 400 all’anno;

- Le donne divorziate o vedove potranno aggiungere il cognome del nuovo marito ai propri figli;

-Infine, per coloro che hanno ricevuto la cittadinanza italiana sarà possibile mantenere il cognome con il quale erano identificati all’estero.
Go to Top of Page

tengere
Starting Member

Italy
1 Posts

Posted - 28 May 2012 :  00:32:59  Show Profile  Reply with Quote
Quindi come va la procedura adesso se sul casselario giudiziario di Romania ho un nome e sul certificato di nascita un'altro? Ho anche il certificato di matrimonio, da noi questo è il documento di base per far vedere il cambiamento di nome. Devo cambiare codice fiscale? Infatti per comodita siamo rimasti al cognome di nubile in Italia (nella carta d'identità) ma io non mi sento per davvero sposata se non posso portare il cognome del marito e del bimbo
Go to Top of Page

jack91
Average Member

Italy
885 Posts

Posted - 28 May 2012 :  01:43:59  Show Profile  Reply with Quote
[quote]Le ultime news:
Notizie
Stato civile
25.02.2012
Stato civile, prefetto unica autorità decisionale
Lo ha stabilito il Consiglio dei ministri nella seduta che si è svolta a palazzo Chigi. Previste anche modifiche per il cambio di cognome

Su proposta del Presidente Monti e dei ministri dell'Interno, della Pubblica amministrazione e semplificazione e della Giustizia sono state introdotte nel corso del Consiglio dei ministri che si è svolto ieri a palazzo Chigi nuove modifiche allo stato civile.

Se in passato le domande dei cittadini venivano presentate alle prefetture, ma poi il provvedimento finale era adottato dal ministero dell’interno, da ieri il prefetto diventa l’unica autorità decisionale. Si prevedono risparmi consistenti in termini di tempo per i cittadini e incrementi di efficienza per l’amministrazione.

I cambiamenti riguardano in particolare il cambio di cognome. Le tipologie previste sono tre:

-Chiunque potrà chiedere di aggiungere il cognome materno a quello paterno. Il numero di questo tipo di domande è in costante aumento, oltre 400 all’anno;

- Le donne divorziate o vedove potranno aggiungere il cognome del nuovo marito ai propri figli;

-Infine, per coloro che hanno ricevuto la cittadinanza italiana sarà possibile mantenere il cognome con il quale erano identificati all’estero.


Originally posted by Action - 27 February 2012 :  12:51:57

[/quote]
Bhè parliamo comunque sempre delle domande per matrimonio no?

Un salutone
Jack
Go to Top of Page

iri2000
New Member

Romania
56 Posts

Posted - 09 June 2012 :  16:07:18  Show Profile  Reply with Quote
Salve a tutti ,
Oggi finalmente ho fatto il giuramento in comune . Però ancora non è finita ! L'impiegato del comune che fa la trascrizione degli atti di nascita e del matrimonio mi ha detto che da oggi tornerò al cognome da ragazza ???!!!
Ho provato di spiegare che il ministero ha fatto una circolare dove viene menzionata la libera scelta del cognome. Lui ha detto che non può fare niente : tornerò al cognome di prima come è scritto nel decreto .
@ Action : ho letto le news che le hai postate il 27.02.2012 , però non so dove andare a farli capire che il cambio del cognome è possibile . A chi mi posso rivolgere per fare questo cambiamento di cognome ?
Comunque ha detto che dopo un mese posso andare a cambiare la carta d'identità . Allora ho un mese a disposizione per risolvere questo problema .
Devo seguire la strada con la richiesta al Tribunale come ho letto nei topic precedenti ?
Grazie 1000.

Edited by - iri2000 on 09 June 2012 16:20:28
Go to Top of Page

iri2000
New Member

Romania
56 Posts

Posted - 11 June 2012 :  21:25:03  Show Profile  Reply with Quote
[quote]Oggi sono andata in Prefettura come mi aveva consigliato l'impiegato del Comune . La domanda per il mantenimento del cognome viene fatta in Prefettura , così mi è stato detto . Ho fatto vedere la richiesta che l'avevo fatta( il modello che si trova nel forum è perfetto ), in più si devono allegare tutti i documenti personali , 2 marche da bollo da 14,62 euro e un'autocertificazione che si trova nel seguente link :
http://www.prefettura.it/perugia/download.php?noredir=1&f=Spages&s=download.php&id_sito=1212&file=%2FFILES%2FAllegatiPag%2F1212%2FAutocertificazione_maggiorenni.doc&coming=YTozOntzOjE6ImYiO3M6NjoiU3BhZ2VzIjtzOjc6ImlkX3NpdG8iO2k6MTIxMjtzOjQ6Im5vZG8iO2k6OTcxNTt9&popup=0.44529500288690516
Solo che fino adesso la domanda veniva inoltrata al Ministero . Con la questa circolare dal 9 luglio , tutto viene risolto in prefettura .

"CIRCOLARE N.14
OGGETTO: Oggetto: D.P.R. n 54 del 13 marzo 2012 .Modifiche al D.P.R. 396/2000 in materia di procedimento per il cambiamento del cognome.
Con D.P.R. n. 54 del 13 marzo 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.1 08 del 10 maggio 2012, sono state apportate modiche alla normativa di cui agli artt. 84 ss del D.P.R. 396/2000, e ciò al fine di unificare i procedimenti di cambiamento di nome e cognome e di individuare nel Prefetto l'unica autorità decisionale in materia."

Tutto il testo della circolare si trova nel link :
http://www.cognomematerno.it/Possocambiarecognome/Circolare142012MinisterodellInterno/tabid/116/Default.aspx

Solo che tutto partirà dal 9 luglio :
"Tanto premesso, tenuto conto che la predetta normativa entrerà in vigore il 9 luglio 2012, si provvederà, entro la suddetta data, con apposite direttive, ad inviare a ciascuna Prefettura sia le pratiche da autorizzare ai fini dell'affissione, sia quelle da definire, in giacenza presso la competente Direzione centrale dei servizi demografici."
A me m'hanno consigliato di fare la richiesta in prefettura ( comunque chiedono pareri dai carabinieri e dal comune dove risiedi - così passa qualche mese nel attessa del 9 luglio - e non inviano più niente al ministero ).
Spero che mi sono spiegata e spero che sono stata un pò d'aiuto . Comunque mi hanno detto che ci vogliono 4-5 mesi .
Ciao a tutti e pazienza .

Originally posted by iri2000 - 11 June 2012 :  17:21:06

[/quote]
Go to Top of Page

Action
Moderatrice esperta in problematiche fiscali

Italy
1406 Posts

Posted - 12 June 2012 :  14:16:08  Show Profile  Reply with Quote
[quote]Salve a tutti ,
Oggi finalmente ho fatto il giuramento in comune . Però ancora non è finita ! L'impiegato del comune che fa la trascrizione degli atti di nascita e del matrimonio mi ha detto che da oggi tornerò al cognome da ragazza ???!!!
Ho provato di spiegare che il ministero ha fatto una circolare dove viene menzionata la libera scelta del cognome. Lui ha detto che non può fare niente : tornerò al cognome di prima come è scritto nel decreto .
@ Action : ho letto le news che le hai postate il 27.02.2012 , però non so dove andare a farli capire che il cambio del cognome è possibile . A chi mi posso rivolgere per fare questo cambiamento di cognome ?
Comunque ha detto che dopo un mese posso andare a cambiare la carta d'identità . Allora ho un mese a disposizione per risolvere questo problema .
Devo seguire la strada con la richiesta al Tribunale come ho letto nei topic precedenti ?
Grazie 1000.

Originariamente inviato da iri2000 - 09 giugno 2012 :  16:07:18

[/quote]

Informati presso tribunale e Prefettura.
Go to Top of Page

Action
Moderatrice esperta in problematiche fiscali

Italy
1406 Posts

Posted - 12 June 2012 :  14:18:02  Show Profile  Reply with Quote
[quote][quote]Le ultime news:
Notizie
Stato civile
25.02.2012
Stato civile, prefetto unica autorità decisionale
Lo ha stabilito il Consiglio dei ministri nella seduta che si è svolta a palazzo Chigi. Previste anche modifiche per il cambio di cognome

Su proposta del Presidente Monti e dei ministri dell'Interno, della Pubblica amministrazione e semplificazione e della Giustizia sono state introdotte nel corso del Consiglio dei ministri che si è svolto ieri a palazzo Chigi nuove modifiche allo stato civile.

Se in passato le domande dei cittadini venivano presentate alle prefetture, ma poi il provvedimento finale era adottato dal ministero dell’interno, da ieri il prefetto diventa l’unica autorità decisionale. Si prevedono risparmi consistenti in termini di tempo per i cittadini e incrementi di efficienza per l’amministrazione.

I cambiamenti riguardano in particolare il cambio di cognome. Le tipologie previste sono tre:

-Chiunque potrà chiedere di aggiungere il cognome materno a quello paterno. Il numero di questo tipo di domande è in costante aumento, oltre 400 all’anno;

- Le donne divorziate o vedove potranno aggiungere il cognome del nuovo marito ai propri figli;

-Infine, per coloro che hanno ricevuto la cittadinanza italiana sarà possibile mantenere il cognome con il quale erano identificati all’estero.


Originally posted by Action - 27 February 2012 :  12:51:57

[/quote]
Bhè parliamo comunque sempre delle domande per matrimonio no?

Originariamente inviato da jack91 - 28 maggio 2012 :  01:43:59

[/quote]

Si perche in tanti paesi dell'est europa si prende(va) il cognome del marito dopo il matrimonio e non si tiene quello da nubile.
Go to Top of Page
Page: of 4 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Tutto Stranieri © Tutto Stranieri Go To Top Of Page
Pagina elaborata in 0.28 secondi. Snitz Forums 2000